Medicina Psicologia Scienze...

LSD alleato della medicina?

Dopo 40 anni dall’ultimo esperimento, l’LSD fa il suo ritorno nell’ambito della ricerca. Secondo un recente studio pubblicato dal Journal of Nervous and Mental Disease, questa droga potrebbe rivelarsi un valido aiuto in campo medico. Uno degli effetti connessi all’assunzione di questo acido sarebbe la diminuzione dell’ansia nei malati terminali, in particolare quelli affetti da cancro. I pazienti che assumono l’LSD sarebbero in grado di tranquillizzarsi e di accettare più facilmente l’idea della morte imminente. Lo studio è stato compiuto dal dottor Peter Gasser, psichiatra svizzero, e da un gruppo di ricercatori dell’università di Berna e di Zurigo. “Sono convinto che l’LSD può essere impiegato positivamente nel quadro di alcune psicoterapie”, dichiara lo studioso.
Lo studio ha analizzato 12 persone, affette da cancro e da malattie incurabili. “Prendiamo dei pazienti di fronte alla morte, terrorizzati dall’idea di morire e alla ricerca di un senso spirituale della loro vita. L’LSD può essere di aiuto a queste persone in simili situazioni” ha affermato il medico e ricercatore.

Sebastiano Cannata Galante

Video :LSD-Assisted Psychotherapy for the Treatment of Anxiety Associated with Life-Threatening Illnesses: Results from Swiss Pilot Study

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *