Medicina

L’OBESITA’ TRA I GIOVANI: UN GRANDE PROBLEMA.

L’obesità tra i giovani di oggi non influenza solo i ragazzi americani ma anche i ragazzi europei. Ultime ricerche scientifiche affermano che i ragazzi italiani, greci e spagnoli sono i più obesi d’Europa.

L’obesità infantile è molto difficile da trattare e oltre il 60% dei bambini in sovrappeso nella pubertà lo saranno anche nella fase iniziale dell’età adulta.

L’obesità è un problema legato all’alimentazione scorretta e al poco esercizio fisico.

Molti giovani di oggi preferiscono mangiare cibi spazzatura, invece di cibi sani. Ciò non vuol dire per forza mangiare solo frutta e verdura, ma cercare di mangiare alimenti vari, seguendo i principi fondamentali della rotazione degli alimenti e della loro naturalità. Un’alimentazione adeguata permette di vivere più a lungo, con uno stile di vita sano ed equilibrato. Il cibo spazzatura non fa altro che intossicare il nostro organismo, soprattutto il nostro fegato, che tenderà a svolgere sempre più lentamente e faticosamente il suo compito di depuratore del nostro organismo.

L’obesità tra i giovani è anche un problema legato al poco esercizio fisico, infatti molti giovani preferiscono giocare ai videogame tutto il pomeriggio piuttosto che praticare uno sport. L’esercizio fisico, soprattutto durante il periodo dell’adolescenza è fondamentale per lo sviluppo del nostro organismo. Per esempio l’esercizio fisico è molto importante per il sistema cardiocircolatorio perché il movimento aerobico aumenta la richiesta di ossigeno da parte del corpo e rende la circolazione molto più efficiente.

Gli ultimi dati raccolti dal Ministero della Salute affermano che in Italia solo 1 bambino su 10 svolge un’attività fisica adeguata per la sua età. I casi di obesità o di sovrappeso infantile in Italia si registrano soprattutto al sud e al centro; anche se negli ultimi anni la percentuale di ragazzi in sovrappeso è diminuita, oggi abbiamo (in Italia) il 20,9% dei ragazzi in sovrappeso e il 9% dei ragazzi sono obesi.

Sempre dalle indagini del Ministero della Salute molti genitori affermano che i problemi dei loro figli sono legati a un’ alimentazione scorretta e al poco esercizio fisico.

Molti ragazzi bevono troppe bevande gassate e mangiano troppo poca frutta e verdura preferendo ad esse merendine confezionate.

In molti casi però sono proprio i genitori a non credere che il loro figlio sia in sovrappeso, infatti solo il 29% delle madri lo ammette.

Per risolvere i problemi legati all’obesità infantile bisogna:

-avere uno stile di vita sano ed equilibrato;

-alimentarsi nella maniera più opportuna, mangiando verdura e frutta;

-iniziare a fare un’attività sportiva adeguata, meglio incominciare fin da piccoli.

Solo conducendo uno stile di vita adeguato sin dalla prima infanzia, l’obesità diminuirà notevolmente, i giovani avranno meno problemi di salute e potranno vivere più a lungo.

Non bisogna dimenticare inoltre, gli insegnamenti degli antichi filosofi, secondo i quali noi siamo quello che mangiamo e solo in un corpo sano ci può essere una mente sana.

Elisa Varotto, 2A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *