Lo sapevi che...

ALIMENTI GUSTOSI MA DANNOSI

Quanto danneggiamo il pianeta con prodotti da supermercato?

Ogni giorno,  in maniera inconsapevole, contribuiamo all’inquinamento ambientale consumando alimenti particolarmente inquinanti, come ad esempio la verdura da serricultura e i prodotti importati via aerea. La verdura cresciuta in serra per esempio danneggia l’ambiente perché riscaldare costantemente ambienti così grandi costa energia, e quindi inquina.
Il comportamento dei consumatori gioca un ruolo fondamentale nell’industria alimentare.
Il trasporto degli alimenti da un capo all’altro del mondo è uno dei fattori che conpartecipano all’inquinamento. Questo fenomeno è stato chiamato Foodmiles (letteralemnte “milglia del cibo”) nel 1992 dall’inglese Tim Lang. Nel mercato globalizzato il cibo non conosce più confini. Viaggia da un punto all’altro del pianeta come se fosse su una giostra in perenne movimento.

Schermata 2016-05-31 alle 16.58.04
Ecco un elenco di consigli per pesare meno sull’ambiente mentre facciamo la spesa: (dal libro “La guida del consumatore” pagina 224)
• scegliere alimenti freschi di stagione, di origine locale (prodotti DOP, DOC e IGP) e, quando disponibili, di produzione biologica;
• comperare gli alimenti quando si è sicuri di poterli consumare entro la data di scadenza;
• usare e privilegiare saponi naturali per la pulizia personale e della casa;
• verificare sempre la possibilità di riparare apparecchi, mobili, vestiti e scarpe; anche lo scambio e il mercato dell’usato contribuiscono al risparmio energetico;
• chiedere informazioni corrette sull’impatto ambientale dei prodotti sia alle associazioni ambientaliste (WWF, Legambiente, LIPU) sia a quelle dei consumatori;
• evitare rigorosamente, quando c’è un’alternativa, i prodotti usa e getta preferendo quelli ricaricabili e durevoli;
• scambiare con amici prodotti vari: vestiti, passeggini, carrozzine, giocattoli etc.;
• ricordare di portarsi una borsa da casa per la spesa; i sacchetti si pagano e inquinano.
Nell’industria alimentare, inoltre, oggi si fa uso di procedimenti chimici per soddisfare il gusto del consumatore: la presentazione, il colore, il sapore, l’aspetto esteriore di molti prodotti prevalgono sul contenuto nutritivo degli stessi; esiste cioè una contaminazione chimica degli alimenti.
 Ma non è la sola contaminazione cui il cibo è soggetto. Gli alimenti poi possono essere anche contaminati da animali infetti o da microrganismi che vivono nell’ambiente, che potrebbe trasmettere organismi patogeni per l’uomo.
Alimenti più interessati da modificazioni e da contaminazioni:
– Carne (può essere contaminata durante le fasi di trattamento o di vendita)
– Latte (i periodi di contaminazione son numerosi)
– Uova (il guscio può essere facilmente contaminato)
– Pesci (gli organismi marini possono essere portatori di batteri provenienti dall’ambiente)
– Cereali (possono essere contaminati dal contatto con acque inquinate)
Ultimamente c’è un pericoloso inquinamento chimico degli alimenti dovuto alla frequente contaminazione da alcuni metalli e all’uso di additivi e coloranti.

inquinamento-cibi
Cosa sono gli additivi? Gli additivi vengono usati per migliorare l’aspetto, la consistenza e la proprietà di conservazione. Con gli additivi nel mercato sono comparsi numerosi nuovi tipi di prodotti. Il pericolo presentato da queste sostanze è grave. Gli additivi causano danni al cuore, fegato, reni, milza etc.
I pericoli degli additivi furono messi in luce dai ciclammati (edulcolorante che sostituiva lo zucchero nella alimentazione e nella preparazione delle bibite; questo causò tumori alle ovaie, alla pelle, ai reni… e nel 1969 si bloccò la produzione dei ciclamati).
Certi modi di trattare gli alimenti possono portare ad una contaminazione tossica.
L’affumicatura dei prodotti, ad esempio, può dare origine a concentrazioni di benzopirene che si è dimostrato cancerogeno. Anche l’uso di antibiotici come additivi alimentari presenta un grave pericolo per la salute umana.

Bhuiyan Maliha e El Abidi Sanaa, IC

Fonti:

– http://www.medicinaecologica.it/alimentazione-ed-ambiente.pdf
– http://www.saleinzucca.org/conoscere/il-dominio-del-consumo
– http://www.greenme.it/mangiare/altri-alimenti/13467-cibi-piu-inquinanti-estero-coldiretti
– http://bit.ly/1PR9gMV
– http://nuke.catfishingitalia.it/EcologiaInquinamento/InquinamentodegliAlimenti/tabid/498/Default.aspx
– http://nuke.catfishingitalia.it/Portals/0/diossina.gif

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *